Promuovere la parità di genere nelle istituzioni tradizionali tibetane

02. cuttingNuns' shirt

DOVE SI SVOLGE IL PROGETTO

Il progetto ha luogo presso il monastero di Sinkhry, nella prefettura autonoma tibetana di Hainan, Qinghai, Cina. Il monastero, che ospita 600 monaci e 900 monache, è da sempre un’istituzione profondamente radicata in Qinghai per la preservazione e la protezione della cultura, della lingua e dell’identità tibetana.

PERCHÉ AGIAMO IN QUEST’AREA

Il monastero ha un ruolo fondamentale sul territorio, perché dà alle donne tibetane l’opportunità di accedere all’educazione, di apprendere profondamente la cultura tradizionale tibetana, di imparare un mestiere e, infine, di costruirsi una vita migliore.

Negli ultimi anni si è verificato un incremento delle iscrizioni da parte delle donne tibetane provenienti da aree remote, dovuto sia alle scarse risorse economiche delle famiglie, sia perché nella società tibetana la donna soffre una posizione svantaggiata rispetto all’uomo, specialmente nell’accesso all’educazione. Questo ha creato numerose difficoltà, portando a un sovraffollamento eccessivo dei locali del monastero e a un conseguente calo delle condizioni di salute e di igiene. Inoltre, sono assenti qualsiasi tipo formazione sui mestieri e qualsiasi tipo di attività economica che possano davvero offrire delle valide prospettive di vita e l’indipendenza economica.

IN COSA CONSISTE IL PROGETTO

Il progetto, che ha come beneficiarie dirette 600 monache, punta a:

  • migliorare le condizioni di vita delle monache, arginando il rischio di malattie e epidemie, attraverso la ristrutturazione e la sanificazione delle infrastrutture del monastero e attraverso la realizzazione di un nuovo dormitorio di 1,080 m2, per poter ospitare 120 monache in camere sane e pulite;
  • migliorare le condizioni igieniche e di salute fornendo corsi di formazione su igiene e salute. Nello specifico 50 monache saranno formate per diventare formatrici in materia di igiene, 550 monache saranno formate sulle basi di salute e igiene, 600 monache riceveranno kit di igiene;
  • rinforzare le condizioni economiche formando 20 monache in sartoria, specialmente per la realizzazione di abiti tradizionali e religiosi tibetani. Altre 20 riceveranno l’attrezzatura necessaria a dar vita a una piccola impresa sartoriale;
  • migliorare le condizioni culturali ed educative delle monache attraverso l’edizione, la pubblicazione e la distribuzione di testi tibetani affinché possano essere adoperati nel monastero e nei monasteri in Qinghai e Sichuan.

I beneficiari indiretti consistono in 2100 persone, tra monaci e monache, che riceveranno una serie di 8 volumi, ciascuno su un testo buddhista e le famiglie di 2100 monaci e monache, cioè 11.000 persone, che riceveranno i testi pubblicati grazie al progetto.