Semi di consapevolezza

semiconsapevolezzaweb

Semi di consapevolezza: partire dalla conoscenza di sé per riscoprire i legami profondi che esistono tra gli esseri umani e coltivare relazioni empatiche.

Nell’immaginario collettivo il Tibet e la sua popolazione sono associati alla spiritualità e ad un approccio alla vita pacifico e non violento.

Con questo progetto ASIA, insieme a Ass. Culturale Comunità Dzogchen – Merigar west – Merigar (capofila del progetto), vuole proporre alla società civile italiana la possibilità di conoscere i valori e i principi che la cultura tibetana può offrire per creare una società più armoniosa e inclusiva, a partire da una maggiore consapevolezza di ognuno.

ASIA ritiene infatti che oggi più che mai, anche a causa della pandemia che ha colpito così duramente il nostro Paese, sia importante conoscere il proprio mondo interiore ed essere in contatto con ciò che accade dentro di sé, per potersi relazionare agli altri in modo empatico e non perdere la consapevolezza di quel senso di interdipendenza che ci lega a tutti gli esseri viventi.

Il progetto si rivolge in particolare all’infanzia: visto il crescente malessere giovanile denunciato dall’OMS e confermato in Italia dalla Società Italiana di Pediatria, che ha rilevato un disagio emotivo diffusissimo (dell’80%) sono state pensate una serie di attività volte a sviluppare le competenze socio-emotive dei bambini della scuola primaria: laboratori di fiabe dal mondo e disegno, percorsi di consapevolezza ed empatia e corsi si Yantra Yoga – Kumar Kumari.

Saranno inoltre realizzati seminari per approfondire valori come la consapevolezza e l’ interdipendenza e una mostra fotografica sul Tibet, allo scopo di “seminare” questi valori nella società civile e creare una socialità più sana e armoniosa.

Il progetto si svolgerà a Roma, Napoli e nei comuni Amiatini e si stima che i beneficiari totali (inclusi quelli indiretti) saranno circa 3.330 persone.

Progetto finanziato 

logo contributo UBI