Chirurgia per vivere

5-tagliata

Nei paesi dell’Himalaya in cui ASIA lavora affrontare una malattia rappresenta un forte disagio non solo per la sofferenza fisica e psicologica che questa comporta, ma anche per le conseguenti problematiche economiche, a volte insormontabili. In questi paesi infatti l’assistenza sanitaria ha costi proibitivi.

Si tratta di aree caratterizzate ancora da una elevata diffusione di malattie endemiche e da un alto tasso di mortalità materno-infantile, in cui la conoscenza delle norme igienico sanitarie di base è molto scarsa, l’acqua potabile difficilmente accessibile e le strutture sanitarie insufficienti.

Per far fronte a questa situazione ASIA interviene in vari modi: costruendo ospedali e cliniche di villaggio, formando personale sanitario locale, sostenendo la medicina tradizionale, puntando sulla diffusione di un’educazione igienico sanitaria di base e realizzando sistemi igienici.

Un altro tipo di intervento a sostegno della salute che portiamo avanti da anni è rappresentato dal Fondo Chirurgia per Vivere, che ci permette di rispondere alle tante richieste di aiuto che riceviamo da persone malate che hanno bisogno urgente di cure ma non possono permettersele. Una volta verificate dai nostri team in loco le condizioni di salute e quelle economiche della persona che ne fa richiesta, attraverso questo Fondo copriamo i costi sanitari, di ospedalizzazione, di interventi chirurgici o cure mediche, a seconda dei casi.

Abbiamo aiutato Guamo Kyid, una ragazza che si è ustionata accedendo la stufa con il petrolio e ha dovuto sottoporsi a numerosi interventi chirurgici; Tashi Wangyal, un giovane studente malato di nefrite che ha subito il trapianto di un rene; Karma Tseso, che si è fratturata il femore durante il terremoto di Yushu. E come loro tante altre persone che non avrebbero potuto curarsi e ricominciare a vivere.

La salute è uno dei diritti fondamentali della persona, che ne riconosce la dignità. Vogliamo tutelarlo a assicurarlo al maggior numero di persone possibili.

 

Leggi la storia di Rahan QUI

Partecipa a questo progetto.